Criptovaluta

Il ministro dello Zimbabwe afferma che le soluzioni basate sulla criptovaluta “potrebbero ridurre le spese per le rimesse della diaspora” – Fintech Tecnews

Il ministro delle finanze dello Zimbabwe, Mthuli Ncube, ha ancora una volta parlato dei potenziali vantaggi dell’utilizzo delle criptovalute. In nuovi commenti fatti poco dopo aver visitato il DMCC Crypto Center di Dubai, Ncube solleva la possibilità che il paese possa utilizzare soluzioni basate sulla criptovaluta per ridurre i costi di rimessa dei fondi oltre confine.

Capire le criptovalute

Prima di fare queste osservazioni sulle criptovalute, Ncube ha precedentemente sollecitato Zimbabwe per “investire nella comprensione delle innovazioni emergenti come il bitcoin”. All’epoca, Ncube, che era appena stato nominato ministro delle finanze, disse alle autorità dello Zimbabwe di emulare paesi come la Svizzera che, secondo lui, stavano “investendo e comprendendo bitcoin”.

Tuttavia, nei suoi ultimi commenti positivi sulle criptovalute, Ncube ha affermato:

Ho visitato il DMCC CRYPTO CENTER a Dubai, che è un affascinante hub di incubazione per criptovalute e soluzioni di pagamento. Mi sono imbattuto in soluzioni che potrebbero abbassare le tariffe per le rimesse della diaspora.

Mentre alcuni all’interno della comunità crittografica dello Zimbabwe su Twitter hanno applaudito Ncube per aver fatto tali commenti, molti altri non sono divertiti. Invece, si chiedono perché sia ​​stato necessario fare un giro in un centro di incubazione a Dubai per spingere il ministro ad affrontare la questione.

Altri ancora come Victor Mapunga, CEO di Flexfintx, si affrettano a ricordare al ministro che lo Zimbabwe ha già abbastanza blockchain e start-up crittografiche. Nella sua risposta al tweet di Ncube, Mapunga ha scritto:

Abbiamo già società blockchain e criptovalute in Zimbabwe come Flexfintx. Lavora con giocatori locali.

Reazione mista ai commenti di Ncube

Nel frattempo, a rapporto di Techzim conclude che il ministro, che ha twittato su DMCC Crypto Center subito dopo il tour, non è a conoscenza del fatto che lo Zimbabwe abbia già start-up che offrono soluzioni simili. Il rapporto elenca quindi alcune delle start-up blockchain che offrono già soluzioni di pagamento più veloci e servizi di rimessa transfrontaliera a basso costo.

Tuttavia, non tutti sono d’accordo sul fatto che le criptovalute siano una soluzione ai problemi valutari del paese. Ad esempio, l’utente di Twitter senatore Jopa Sayeyo ha scritto:

“Quando le banche smetteranno di manipolare il tasso di cambio forex, allora forse la Reserve Bank of Zimbabwe [RBZ] può prendere in considerazione la criptovaluta. Altrimenti, porterà a un enorme crash della ZWL [Zimdollar].”

Cosa ne pensi di questa storia? Puoi condividere le tue opinioni nella sezione commenti qui sotto.

Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la società né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causati o presumibilmente causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

More in:Criptovaluta

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.